Lo studio LSB architetti associati (Giuseppe Dell'Aquila, Luca Pugno, Simone Pugno) opera in diversi settori della progettazione dalla scala urbana alla scala architettonica, in particolare sui temi delle infrastrutture e del paesaggio, degli spazi pubblici, dell'housing, e dell'interior design con riferimento soprattutto al retail shop e agli allestimenti museali. Predilige il lavoro in èquipe in cui tutti gli attori riescono a scambiarsi di ruolo e conseguentemente a condividere i rispettivi punti di vista per giungere ad una visone stratificata e multipla. L'approccio interdisciplinare è in grado di offrire un approccio sistemico alla risoluzione delle tante istanze proposte.

Nei suoi vent'anni di attività LSB ha ottenuto diversi riconoscimenti in concorsi di progettazione nazionali e internazionali. Lo studio lavora in partnership con professionalità nazionali ed estere e predilige i processi innovativi della sperimentazione progettuale e della ricerca scientifica finalizzati alla divulgazione e all'accrescimento della cultura del progetto architettonico. Da sempre i componenti dello studio LSB accompagnano il loro lavoro di progettazione con attività editoriali e di pubblicazione nell'ambito del dibattito culturale contemporaneo dell'architettura.

Collaboratori

  • Cerruti Alessia
  • Nadia Battaglio
  • Marco Bozzola
  • Marianna Campanale
  • Stefano Carera
  • Carolina Cavalli
  • Alessandro D Esposito
  • Stefania De Paola
  • Claudio Fava
  • Antonio Gorgoglione
  • Michele Gueli
  • Massimo Guglielmotto
  • Matteo Lucchini
  • Chiara Lucchini
  • Claudio Marino
  • Massimo Moro
  • Leonardo Murmora
  • Jeunghwa Park
  • Carmelo Piacquadio
  • Maria Piepoli
  • Anna Porskuriakova
  • Kinga RaczaK
  • Davide Rastello
  • Matteo Restagno
  • Sara Romagnolo
  • Johanna Schmidt
  • Lorenzo Serra
  • Jaekwon Shim
  • Bokyoung Song
  • Marco Testore
  • Alessandra Unali


Giuseppe Dell'Aquila

Chief architect

Dpo un periodo di formazione trail 1989 e il 1990 presso la Bartlett School of Planning and Architetcure di Londra si laurea alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Si occupa di progetti alla scala territoriale con riferimento ai temi della mobilità sostenibile, dell’inserimento delle infrastrutture nel paesaggio, della rigenerazione e della governance territoriale tra i quali si può annoverare l’incarico pluriennale, e in corso di svolgimento, dell’inserimento architettonico e paesaggistico della nuova linea ferroviaria internazionale Torino-Lione facente parte del corridoio paneuropeo 5. Nutre un vivo interesse per il dibattito culturale architettonico inerente i temi del territorio e svolge attività di divulgazione e ricerca scientifica frutto della frequentazione e del confronto intellettuale con personalità di rilievo internazionale appartenenti alla comunità scientifica e al mondo professionale.

Dal 2010 è membro della SGI (Società Geografica Italiana).



Luca Pugno

Chief architect

Dopo un’esperienza di studio presso l’Universidad Politecnica de Valencia in Spagna, si laurea in progettazione presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Ha nel tempo sviluppato svariati progetti alle diverse scale, dalla scala territoriale-paesaggistica, nella quale si inserisce il progetto della riqualificazione del lungomare e spiagge del Lido di Venezia e il progetto esecutivo delle stazioni interrate con relative sistemazioni esterne del collegamento ferroviario metropolitano della Linea Torino-Ceres RFI di collegamento tra l’aeroporto Sandro Pertini e la stazione Porta Susa. Partecipa al dibattito architettonico pubblicando contributi su riviste e quotidiani di settore. 

E’ membro del Focus BIM dell’Ordine degli architetti della Provincia di Torino



Simone Pugno

Chief architect

Dopo un’esperienza di studio presso la Facultade de Arquitectura Universidade Tecnica di Lisbona, Portogallo, si laurea presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Interessato al progetto alle diverse scale si dedica alla ricerca progettuale in ambito sia pubblico che privato. Ha nel tempo sviluppato svariati progetti dai temi dell’housing quali il prestigioso restauro dell’Ex-Collegio Antonianum di Padova e delle attività ricettive quali il recupero dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia fino alla scala territoriale-paesaggistica, nella quale si inserisce il progetto dell’eco-resort-Valle Pozzatini nel Delta del Po. Partecipa al dibattito architettonico pubblicando contributi su riviste e quotidiani di settore.